Vivere in libertà
e in completa armonia con la natura


Siamo custodi di un processo naturale al quale non vogliamo rinunciare
perché pensiamo e crediamo fermamente che questo sia il miglior regalo che possiamo fare a noi stessi e agli altri.

Le macchie - Phylosophy

La nostra rivoluzione, che portiamo avanti da più di quarant’anni, è nata dall’eresia di un uomo che nonostante fosse completamente fuori dal contesto agricolo, ha sentito il bisogno di ritrovare un contatto ancestrale con la natura.

L’ambizione era quella di creare prodotti estremamente ricercati attraverso un progetto costruito insieme alla nostra famiglia fondato su una simbiosi fra allevamento, natura e uomo.

Ciò che ci guida ed è essenza del nostro lavoro è una visione olistica che ci spinge ad aver cura della salubrità delle nostre materie tenendo conto, al contempo, del valore ambientale e sociale.

Filippo e Chiara

L’allevamento oggi ha il dovere di considerare gli effetti della propria produzione, tutelando il corretto equilibrio fra le necessità dell’uomo e quelle dell’ecosistema.

La nostra peculiarità è lavorare con queste prerogative: invertire il processo di sfruttamento fra allevamento e natura andando a produrre humus e biodiversità.

Bovino

Il nostro impegno

Contrariamente a quello che abitualmente si pensa, l’alimentazione degli animali non è il primo parametro a cui dover badare per produrre prodotti unici, ci sono dei fattori che risultano molto più efficaci, come il benessere psico-fisico e il tempo.

La libertà e il pascolo che garantiamo ai nostri animali gli permette di vivere assecondando la propria indole, relazionandosi ed avendo un contatto e uno scambio con il loro ambiente naturale fatto di prato, boschi, e soprattutto di terra.

Il tempo e l’età giocano il ruolo più importante: oltre a rispettare un ciclo biologico intero consentono di valorizzare la struttura della materia e delle carni, restituendo complessità in termini di nutrienti e sapori.

Rispettare l’animale durante la crescita fa sì che si componga più di sostanze complesse che di acqua, elemento presente in misura esagerata nelle materie prime commerciali, dettate da logiche di rendimento economico.

A “Le Macchie” è proprio il grasso buono e nobile invece che fa la differenza, un elemento essenziale che caratterizza una carne profondamente complessa di un animale adulto, donando ancora più sapore e nutrienti, contribuendo a separare e intenerire la fibra strutturata di un animale che porta con sé anni di trasformazione del pascolo e del territorio.

I prodotti che mangiano tutti i nostri animali, rispettano la nostra stessa etica, seguendo la dieta adatta alla loro evoluzione: prediligiamo quindi erba per gli erbivori e cereali di cui studiamo origine e qualità per maiali e pollame. Non ci stanchiamo mai di sperimentare e di applicarci per trovare alimentazioni che abbiano obiettivi etici in termini di produzione e sostenibilità, ma anche riscontri organolettici e chimici sulla materia che vendiamo

Un allevamento autenticamente brado

La creatività e l’esperienza ci guidano spesso in progetti folli, come quello di integrare il latte di nostra produzione con la proteina animale composta da insetti e microfauna che una gallina, in quanto onnivora, solitamente assume.

Non ci lasciamo condurre dal bigottismo della tradizione nella scelta genetica degli animali, ma piuttosto selezioniamo per adattabilità e resilienza, elementi che ci consentono di allevare animali caratterizzati da grasso nobile o con la capacità di sostenersi autonomamente nell’ambiente selvaggio. Che si tratti di Angus, Hereford (e i relativi incroci), galline livornesi o maiali neri, il nostro è un allevamento autenticamente brado.

Per quanto ambizioso e in controtendenza il nostro metodo a noi risulta spontaneo. Siamo poche persone che vivono veramente a contatto con la terra e a cui risulta naturale seguire e legarsi alla trasformazione del terreno. Grazie a questo legame riusciamo a far crescere il valore del nostro lavoro, utilizzando humus e scambi atmosferici o l’azoto fissazione, a discapito di trattamenti farmaceutici e la necessità di mezzi agricoli meccanizzati. Seguendo la circolarità della nostra economia agricola siamo in grado di sfruttare al massimo le risorse indirettamente create dal nostro micro-sistema, valorizzando i prodotti meno nobili.

Il nostro anticonformismo è fatto di poche braccia e grandi ambizioni, e per questo ci riteniamo piccoli ma grandi visionari.

Allevamento